USUELLI (+EUROPA): CONTRACCETTIVI GRATIS IN LOMBARDIA. BENE, MA ORA AIUTIAMOLI A CASA LORO.

USUELLI (+EUROPA): CONTRACCETTIVI GRATIS IN LOMBARDIA. BENE, MA ORA AIUTIAMOLI A CASA LORO.

Milano, 02 agosto 2018.

In seguito al successo della approvazione di un ordine del giorno della consigliera Bocci (PD), il consigliere Michele Usuelli di +Europa con Emma Bonino in Lombardia rilancia con forza la necessità di impiegare parte delle risorse di Regione Lombardia destinate alla cooperazione internazionale a sostegno di progetti che facilitino l’accesso ai farmaci contraccettivi nei Paesi in via di sviluppo. Usuelli dichiara “la pianificazione familiare volontaria è una strategia vincente per la riduzione della mortalità materna e neonatale nei paesi ad alta fertilità e con risorse limite. La letteratura scientifica evidenzia infatti l’importanza dei programmi di pianificazione familiare governativi nei infatti che i paesi con alti tassi di fertilità dove la riduzione della mortalità materna e neonatale è lenta”. L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che, annualmente, 214 milioni di donne portano a compimento una gravidanza non desiderata proprio a causa dell’assenza di un metodo contraccettivo. Usuelli propone di duplicare il modello di Etiopia, Ruanda e Malawi che hanno elaborato politiche sulla programmazione familiari efficaci e facilmente replicabili, come l’abbattimento del costo dei contraccettivi moderni e l’avvicinamento dei servizi sanitari alla popolazione. L’abilitazione ad erogare contraccettivi a lunga durata – come impianti sottocutanei e spirale IUD – è stata trasferita dai medici ospedalieri agli infermieri dei centri di salute in prossimità dei villaggi. L’utilizzo del contraccettivo dal 2000 al 2011 è aumentata dal 6 al 27% in Etiopia, dal 6 al 45% in Ruanda e dal 26 al 42% in Malawi, contribuendo alla riduzione della mortalità materno-neonatale e fornendo una risposta a lungo termine alla bomba demografica, nel rispetto dei diritti umani. “Aiutiamoli a casa loro per davvero, con strumenti efficaci e sostenibili lontani dagli strascichi ideologici” conclude.