USUELLI: LUCANO E MODELLO RIACE VANNO DIFESI NEL RISPETTO DEI PRINCIPI GARANTISTI E DEI DIRITTI UMANI

Milano, 02 Ott 2018. Michele Usuelli, consigliere regionale della Lombardia del gruppo +Europa con Emma Bonino, è intervenuto in Aula per ricordare la vicenda che ha coinvolto Domenico Lucano. Il sindaco di Riace, infatti, nelle scorse ore è stato fermato dagli inquirenti e sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Usuelli, che è stato inviato a presentare la campagna Welcoming Europe al Festival delle Migrazioni di Riace, ha riferito: “il sistema d’accoglienza di Riace è un fiore all’occhiello della cultura dei diritti del nostro Paese e come tale va difeso. Le indagini della magistratura faranno il proprio corso, ma è nostro dovere proteggere una pratica virtuosa che ha permesso a migliaia di extracomunitari di integrarsi nel tessuto sociale del territorio, di tutelare il borgo di Riace dallo spopolamento e dalla perdita di tradizioni centenarie. Grazie ai minori stranieri, i bambini italiani hanno visto la scuola elementare riaperta. Ho fiducia nella procura di Locri, sono certo che il patrimonio di Riace non verrà intaccato, ma non vanno dimenticati i principi costituzionali garantisti”.

Il consigliere ha altresì espresso vicinanza personale a Lucano di cui ha potuto stimare l’operato politico, augurandosi che tutto possa concludersi senza conseguenze negative per la comunità di Riace.
Nell’anniversario della nascita di Gandhi Usuelli ha ricordato che persino il Mahatma ha pagato con la carcerazione le sue lotte e ha dichiarato che: “nel Paese si avverte il bisogno di intraprendere iniziative di disobbedienza civile rispetto alla strategia del terrore posta in essere dal Governo”.